Ricerca globale

Imposta posizione attuale
Unirsi
Esci
While we do our best to ensure the accuracy of our listings, some venues may be currently temporarily closed without notice. Please confirm status on the venue website before making any plans.

"I Francescani a Bologna"

Si narra che nel 1211 un povero fraticello francescano giunse a Bologna. Si chiamava Bernardino da Quintavalle e portò nella città felsinea la regola Francescana. Nel 1222 fu la volta di San Francesco in persona. Furono lacrime per tutti. I Francescani nel 1236 ottennero di poter costruire la bella Basilica che fu terminata nel 1263. L'architettura della chiesa è davvero unica: dall'esterno, sul lato di Piazza Malpighi, si vedono i due campanili romanici, di cui uno attribuito ad Antonio di Vincenzo, e un agglomerato di cappelle affiancate dalle storiche Tombe dei Glossatori dello studio bolognese. La facciata posta sulla Piazza di San Francesco conserva i tratti romanico - gotici: monocuspidata e divisa da lesene; il portale è ornato da due plutei del VIII secolo. L'interno della chiesa esprime al meglio il gotico italiano, anche se non si può non notare una certa influenza francese: fu la prima ad esser realizzata a tre navate e volte partite a sei vele su alti pilastri ottagonali. Tra le opere d'arte raccolte nell'edificio sacro, sull'altare maggiore, è presente una straordinaria pala marmorea realizzata verso la fine del Trecento da Jacobello e Pier Paolo delle Masegne, gli stessi che scolpirono l'iconostasi della Basilica di San Marco a Venezia.
Piazza Malpighi 9, Bologna, Italia, 40123
"I Francescani a Bologna"
Si narra che nel 1211 un povero fraticello francescano giunse a Bologna. Si chiamava Bernardino da Quintavalle e portò nella città felsinea la regola Francescana. Nel 1222 fu la volta di San Francesco in persona. Furono lacrime per tutti. I Francescani nel 1236 ottennero di poter costruire la bella Basilica che fu terminata nel 1263. L'architettura della chiesa è davvero unica: dall'esterno, sul lato di Piazza Malpighi, si vedono i due campanili romanici, di cui uno attribuito ad Antonio di Vincenzo, e un agglomerato di cappelle affiancate dalle storiche Tombe dei Glossatori dello studio bolognese. La facciata posta sulla Piazza di San Francesco conserva i tratti romanico - gotici: monocuspidata e divisa da lesene; il portale è ornato da due plutei del VIII secolo. L'interno della chiesa esprime al meglio il gotico italiano, anche se non si può non notare una certa influenza francese: fu la prima ad esser realizzata a tre navate e volte partite a sei vele su alti pilastri ottagonali. Tra le opere d'arte raccolte nell'edificio sacro, sull'altare maggiore, è presente una straordinaria pala marmorea realizzata verso la fine del Trecento da Jacobello e Pier Paolo delle Masegne, gli stessi che scolpirono l'iconostasi della Basilica di San Marco a Venezia.
Aggiungi Alla Raccolta
Search
THANK YOU FOR YOUR BOOKING!

Keep Browsing
Ubicazioni Simili
Alberghi Nei Dintorni
Ristoranti E Bar Vicine
Attrazioni Vicine

near_similar 5|138,9|214|1241 0 Allan Parsons https://www.flickr.com/photos/122946643@N07/14003620765/ https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/ Italia