Ricerca globale

Imposta posizione attuale
Unirsi
Esci
While we do our best to ensure the accuracy of our listings, some venues may be currently temporarily closed without notice. Please confirm status on the venue website before making any plans.

Migliori musei in Milano

, 8 Opzioni disponibili

La Pinacoteca di Brera si trova in un edificio del 1615 costruito da Francesco Maria Richini. La galleria, fondata nel 1776, conserva importanti opere di grandi maestri dell’arte italiani e stranieri dal 1400 al 1900. Da segnalare i dipinti di Vincenzo Foppa, Lorenzo Lotto, Paolo Veronese, Tintoretto, Giovanni Bellini, Andrea Mantegna, Tiziano, Correggio, Bramante, Gentile da Fabriano, Piero della Francesca, Caravaggio, Rubens, Hayez. Qui fanno parte della collezione permanente lo Sposalizio della vergine di Raffaello, il Cristo morto di Andrea Mantegna, la Madonna e santi di Piero della Francesca e la Madonna in trono e santi di Ercole Dè Roberti. Nella pinacoteca si trovano una libreria e un bar e vengono organizzate visite guidate. Si trova all'interno del noto Palazzo di Brera, costruito dall'architetto Francesco Maria Ricchino in stile barocco milanese.

Il Museo del Novecento e Museo del ventesimo secolo, è il posto giusto da visitare se vi interessa l'arte milanese del 20° secolo. Un certo numero di dipinti sono stati donati dai generosi Antonio Boschi e Marieda Di Stefano. Controllate il sito per un elenco delle prossime mostre.

Il museo è la casa di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, realizzata da Giuseppe Balzaretto dal 1853 al 1854 ristrutturando un palazzo seicentesco di proprietà della famiglia del nobile collezionista. L'interno ha per lungo tempo rappresentato uno dei più significativi esempi di museo privato, espressione di una totale integrazione tra oggetti e ambienti. Situato nel pieno centro della città, all'angolo tra via Morone e via Manzoni. Inaugurato nel 1881, sono raccolti dipinti importantissimi, reperti archeologici, armi, tappeti, porcellane, vetri, orologi, oreficerie. Visite guidate, sale di studio, biblioteca, archivio storico, archivio fotografico, libreria. Opere di Hayez, Foppa, Boltraffio, Solario, Cranach, Mantegna, Giovanni Bellini, Botticelli, Piero Della Francesca, F. Guardi, Magnasco, Tiepolo, Palma il Vecchio, Frà Galgario, Tura, Cima da Conegliano, Lotto e Pollaiolo sono tutti da segnalare. Ingresso: EUR 8, EUR 5,50 (da 11-17 anni, anziani).

Fondato nel 1953, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci comprende 28 sezioni distinte dedicate a tutti gli aspetti della scienza e della tecnologia, compresa la spettacolare collezione delle creazioni di Leonardo da Vinci. Dai trasporti all'astronomia e all'alta tecnologia moderna, la completezza ed estensione di questo museo lo colloca tra i più importanti al mondo. Gli oggetti all'interno di questo museo offrono uno sguardo affascinante sulle scienze fisiche.

Il museo occupa le stanze dell'ex Monastero Maggiore. Sono conservati reperti preistorici, greci, etruschi, romani, per la maggior parte rinvenuti nel sottosuolo milanese durante gli scavi per la realizzazione della linea metropolitana. Interessante, a questo proposito, ammirare l'antico tratto delle mura romane edificate dall'imperatore Massimiano Erculeo nel 286-305 d.C. Da segnalare: nell'ingresso, al centro del chiostro, è collocato il Masso di Borno che è una grande pietra ritrovata in Val Camonica con incisioni che risalgono al III millennio a.C. Libreria naturalistica e biblioteca, visite guidate, pubblicazioni del museo. Ingresso: gratuito.

Fondato nel 1838, in un palazzo in stile neoromanico. Ricostruito e riaperto al pubblico nel 1952 e collocato all'interno dei Giardini Pubblici di corso Venezia. A partire dal 1980 è stato avviato un programma complessivo di modernizzazione dei criteri di allestimento. Comprende otto sezioni: Mineralogia e Petrografia, Geologia, Paleontologia, Paleontologia dei vertebrati, Zoologia dei vertebrati, Zoologia degli invertebrati, Entomologia, Botanica. La sezione Geologia ha il più alto numero di diorami esistenti in Europa; in numerose vetrine sono ricostruiti ambienti naturali con la riproduzione della flora e della fauna. Libreria naturalistica e biblioteca, visite guidate, pubblicazioni del museo. Da segnalare: la collezione di fossili del giacimento di Besano risalenti a 200.000.000 di anni fa con rettili di grossa taglia come Ascheptosauri e Tanistrofei. Una curiosità: i sette scheletri di dinosauri montati e la ricostruzione di un triceratopo Kritosaurus Notabilis. Ingresso: gratuito.

8 0 6 migliori-musei_MG2 1
Migliore