Ricerca globale

Imposta posizione attuale
Unirsi
Esci
While we do our best to ensure the accuracy of our listings, some venues may be currently temporarily closed without notice. Please confirm status on the venue website before making any plans.

Migliori attrazioni romantici in Parigi

, 8 Opzioni disponibili

Solo poche persone sanno che il terzo museo più grande del mondo fu anteriormente la residenza principale dei re e degli imperatori di Francia per sei secoli. L'antica fortezza venne costruita nel 1190 sotto il regno del Re Philippe Auguste per proteggere il regno dalle invasioni delle tribù del nord (i vichinghi). Durante il XIV secolo sotto Carlo V, il palazzo venne ingrandito e di tanto in tanto costituiva una delle dimore reali. Il più grande cambiamento nella struttura originale fu fatta sotto il re François I. La medioevale Grosse Tour venne distrutta e sostituita con un lussuoso palazzo, ancor'oggi considerato un capolavoro dell'architettura del Rinascimento. Nel 1594, Henri IV decise di costruire un passaggio tra il Palace de les Tuileries e il Louvre, che era ancora conosciuto come "Grande galleria." La "Cour Carrée" faceva parte di un ampio progetto portato avanti sotto Louis XIII e Louis XIV per abbellire le residenze reali e costituisce un simbolo del periodo classico. Dopo che Louis XIV si spostò a Versailles, il Louvre non visse grandi cambiamenti. La costruzione più recente costituita dalla Piramide di vetro eretta da Leoh Ming Pei durante la presidenza di Mitterrand, e che oggi costituisce l'entrata principale del museo. Con i suoi 35.000 reperti e una superficie di quasi 2.419.800 metri quadrati, il Louvre non puo essere visto in un giorno solo. Il museo è diviso in otto sezioni: "Antichita dell'oriente e del medio oriente" inclusi tesori della Mesopotamia, Siria e Iran che risalgono al'epoca del Neolitico, "Antichità egizie, greche, romane ed etrusche che vanno dal 6000 p.e.v. al 600 e.v., "Arte islamica", "Sculture", "Arte Decorativa" che comprende fra l'altro le famose corone dell'incoronazione dell'Imperatrice Eugénie e di Louis XV, "Quadri" dal XIII secolo fino al 1848 e "Stampe e Disegni" (che si possono vedere su appuntamento). Oltre alla famosa Monna Lisa di Da Vinci e Festeggiamenti del Matrimonio di Cana del Veronese si possono ammirare opere del Rinascimento italiano (Tiziano, Raffaello, etc.), capolavori dei pittori fiamminghi come Rubens, Van Eyck ma anche di Vermeer il Lacemaker. Inoltre, molto famoso tra i francesi, non bisogna dimenticarsi dell'Autoritratto di Dürer, del Delacroix Liberté Guidant le Peuple o di David L'incoronazione di Napoleone. Fra gli sculture oltre alla Venere di Milo e la Vittoria alata di Samotracia, bisogna fare gli onori Schiavi di Michelangelo. Un po' di consiglio: avere pazienza e comprare i biglietti via internet per evitare le lunghe code. Si consiglia di tornare di notte per vedere le Piramidi illuminate! Entrata: EUR8.5. Per conferenze, proiezioni e concerti, consultare il programma dell'Auditorium. - Aurélie Pichard

Il terreno sui cui sono stati costruiti il Jardin du Luxembourg e il Palais du Luxembourg erano originariamente il sito archeologico di un accampamento romano. Nel 1257 l'ordine religioso degli Chartreux comprò il terreno e costruì un monastero e in seguito la principessa reggente Maria de Medici fece costruire nel 1615 il palazzo. Si tratta di uno dei giardini più amati a Paragi. Disegnato e organizzato con gran gusto, è popolarissimo tra gli studenti e coloro che vivono del Quartiere Latino di Parigi. I bambini possono cavalcare i pony, giocare sulle altalene e far salpare le loro barchette giocattolo nello stagno ottagonale. Un luogo amatissimo e spesso scelto per gli incontri. L'entrata è gratuita.

Le linee geometriche del giardino del carrés de la perspective dà il benvenuto ai visitatori prima dell'entrata al Jardin des Plantes con dei meravigliosi effetti di prospettiva creati grazie alla programmazione diligente e all'attento mantenimento. Addentrandosi lungo i 105mila metri quadrati di giardino botanico, impreziosito dai letti di fiori, i turisti vengono trasportato in un giardino alpino, una serra si staglia tra un "giardino d'inverno" tropicale e un ecosistema che ripropone il deserto messicano e un giardino creato con scopi educativi o un giardino di rose e uno di iris dall'altra parte della "quadrati della prospettiva". Piante rare e alberi crescono per tutto il giardino e nella serra, e si può anche dare un'occhiata al piccolo zoo e esplorare uno dei musei che consistono dei "Grande Galerie de l'Evolution" e la "Galerie de Paléontologie". Il giardino venne creato nel 1635 dal fisico Guy de la Brosse che lavorava alla corte di Luigi XIII per mostrare le proprietà mediche delle piante agli studenti di medicina, e venne aperto al pubblico nel 1640. A tutt'oggi questi giardini continuano a educare e deliziare tutti coloro che vi mettono piede. Gli orari di apertura variano leggermente a seconda delle diverse attrazioni. L'entrata ai giardini è gratuita ma per lo zoo il biglietto costa EUR7 per gli adulti.

8 0 5 migliori-attrazioni-romantici_TA14 1
Migliore